Bonus Ristrutturazioni. Scegli una casa in legno e risparmi il 65%

Demolisci un rudere, scegli una casa in legno e risparmi il 65%. Detrazione fino a 100.000 Euro.

Il consumo di suolo ha un costo sociale, economico e ambientale. Oggi la scelta più conveniente di tutte, da tutti i punti di vista, è comprare un rudere, fare demolizione e ricostruzione… e scegliere una bella casa in legno. Perchè?

Semplice: gli interventi di demolizione e ricostruzione, senza il rispetto del vincolo della sagoma, rientrano nei confini dei lavori che possono sfruttare l’ecobonus. L’importante è rispettare la volumetria esistente del fabbricato. E che ovviamente il fabbricato da demolire esista al catasto.

Accedono alla detrazione anche gli interventi «volti al ripristino di edifici, o parti di essi, eventualmente crollati o demoliti, attraverso la loro ricostruzione, purché sia possibile accertarne la preesistente consistenza».

Scarica la Guida per accedere alla detrazione del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici (ecobonus): potrai detrarre i costi sostenuti per costruire la tua casa in legno fino a 100.000 euro.

Utilizzando l’ecobonus, è possibile detrarre fino a 100.000 euro in 10 rate annuali dalla propria dichiarazione dei redditi. Esempio: oggi paghi in media 15.000 euro di IRPEF ogni anno. Con la detrazione ne dovrai pagare solo 5000 euro (15.000 – 10.000). Come tutte le detrazioni d’imposta, l’agevolazione è ammessa entro il limite che trova capienza nell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi. In sostanza, la somma eventualmente eccedente non può essere chiesta a rimborso. Per sapere con certezza se sei “capiente”, in modo da accedere alla detrazione del 65%, basta chiedere al tuo commercialista.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *